Archive for the ‘notizie energie fotovoltaiche’ Category

Un arredamento per camerette fotovoltaico con una mongolfiera luce

febbraio 11, 2010

Nonna gloria l’ha ideata , una bellissima mongolfiera luce per arredamento camerette bimbi , fatta interamente a mano con la possibilità di essere anche in versione fotovoltaica.

la bellissima mongolfiera luce

lampada artigianale di nonna gloria

E’ bellissima , come le nostre cose fatte in Italia tutte artigianali e con un pizzico di tecnologia ..solare  dove i nostri bambini possono essere più sicuri e non costa nella bolletta energetica,

Si tratta di una lampada  fatta a mongolfiera con applicazione solare , dove non esiste più la spina della corrente …. a volte pericolosa per il sonno dei nostri bambini.

Quello che più mi ha colpito vedendo il prodotto che non è la solita lampada , ma che è un vero capolavoro di tecnica e di gusto, e tutta fatta a mano.

Se desiderate vedere il prodotto e richiedere la variante con l’alimentazione solare , potete richiederla a Nonna Gloria

mandando una semplice e-mail – nonnagloria@gmail.com e visitando il sito www.arredamento-camerette.com

 

la monglofiera di nonna gloria anche in versione solare

Quindi se si vuole fare un bellissimo regalo per un vs. nuovo arrivo a costi intelligenti e di ottima fattura e qualità , vi consiglio di prenotarlo per tempo , visto che è tutto artigianale.

Auguro buone feste e grande sole sotto la neve e.. vi regalo questa immagine molto bella..

dicembre 23, 2009

 

Un grande augurio di buone feste e felice solare per il 2010… a tutti voi da Angelo.

Un felice Natale ..e un radioso 2010

La proposta del nuovo conto energia secondo le associazioni solari ancora più conveniente per le pensiline fotovoltaiche ottimamente intergrate

dicembre 23, 2009

Il Conto energia, le tariffe dal 2011 secondo le associazioni e come  il Conto Energia dopo il 2011? 
Le  principali associazioni del settore, GIFI-ANIE, Assosolare e Aper, in un documento congiunto , presentano la loro proposta di modifica dell’incentivo che riserva buone prospettivi per lo sviluppo del nostro caro solare :

 

Come sarà il Conto Energia dal 2011 e dopo ?
Le tre più importanti associazioni del settore hanno unito le voci per far giungere una proposta condivisa ai ministeri competenti. Come sappiamo, fino a tutto il 2010 le tariffe del conto energia resteranno quelle che sono (solo ridotte del 2% rispetto al 2009), ma per tutti gli impianti che entreranno in funzione negli anni successivi l’incentivo, stabilisce la legge, va rivisto alla luce dell’evoluzione del mercato, tenendo conto dell’andamento dei prezzi dei prodotti energetici e dei componenti per gli impianti fotovoltaici.
ANIE-GIFI e Assosolare, le due associazioni che raccolgono gran parte degli operatori italiani del fotovoltaico, assieme ad Aper, l’associazione dei produttori di rinnovabili hanno inviato al Ministero dello Sviluppo Economico e al Ministero dell’Ambiente, una posizione unitaria (vedi allegato)  sulla revisione del conto energia al 2011.
Il problema di come dovrà cambiare l’incentivo, come si può immaginare, è molto sentito dagli operatori del settore, ma è anche importante per il paese in generale: si deve capire come adeguare le tariffe parallelamente all’evoluzione del settore per riuscire a raggiungerel’obiettivo dei 15 GW di fotovoltaico al 2020 evitando di appesantire il meno possibile la bolletta.
 Nelle settimane scorse ANIE-GIFI aveva già presentato una sua proposta, ora la scelta delle tre associazioni di presentare una posizione condivisa esprime la volontà di accelerare il processo di consultazione con i Ministeri preposti a decidere sulle nuove tariffe, auspicando che il relativo decreto interministeriale arrivi entro l’anno, in modo da ridurre il clima di incertezza nel settore.
Ma come dovrà essere il nuovo conto energia secondo le tre associazioni? Innanzitutto – si legge nel documento – deve continuare con i principi base dell’incentivo così come lo conosciamo; un meccanismo che ha dimostrato di funzionare. A cambiare, oltre alle tariffe che verranno ridotte, dovrebbero essere invece le classi di potenza in base alle quali variano le tariffe incentivanti. Nel nuovo tariffario – che secondo le associazioni dovrebbe essere valido dal 2011 al 2015 e avere un tetto di installazioni di 8.000 MW – dovrebbero essere 5: da 1 a 6 kW, da 20 a 200, da 200 a 1000, e più di 1000.
In base a queste classi, le riduzioni auspicate dal 2011: da un minimo del 5% per la classe più piccola fino al 18% per gli impianti più grandi, mentre dai 6 ai 20 kW l’incentivo calerebbe del 7% rispetto ad ora, dai 20 ai 200 del 14% e fino a 1.000 del 16%.
 
Tariffe che poi dovrebbero essere tutte ridotte ulteriormente a partire dal 2012 del 4% all’anno. Anche le tipologie installative andrebbero modificate: niente più distinzione per tipologia di integrazione, ma solo tra impianti a terra o su edifici, con quelli integrati architettonicamente premiati con un bonus del 15% sulla tariffa. Andrebbe poi incluso nel meccanismo anche ilsolare a concentrazione.

Molte altre sono le piccole modifiche richieste: ad esempio spostare la data di adeguamento delle tariffe dal 31 dicembre di ogni anno al 30 giugno, per evitare l’accalcarsi delle domande in un periodo penalizzato dalle festività. Per lo stesso motivo le nuove tariffe dal 2011, secondo le associazioni dovrebbero entrare in vigore gradualmente in un periodo di 6 mesi e i tempi previsti per la trasmissione al GSE della documentazione di allaccio estesi.
 
L’incentivo garantito per gli impianti abbinati ad un uso efficiente dell’energia, poi, secondo le associazioni dovrebbe essere concesso anche agli impianti fino a 200 kW. Inoltre andrebbe eliminato il limite del 30% di deducibilità degli oneri finanziari sugli investimenti in impianti fotovoltaici e abolita l’Ici su tutti gli impianti, che siano a terra o sul tetto.
 

fonte giornalistica pubblicata 

Cari amici comunque vada sempre il sole ci aiuterà e lo sta facendo da molti anni.

Fiera di padova auto e moto d’epoca e anche gazebi fotovoltaici Verdestile.

ottobre 20, 2009

Cari amici ,vi consiglio di andare a vedere la fiera di Padova di auto e moto d’epoca ……ci saranno anche le pompeiane  fotovoltaiche Verdestile   con il design Italiano e tutto lo stile Made in Italy.. bellissime e di classe… io sarò presente e anche Guglielmo.. pronti a darvi la magia dei gazebi fotovoltaici …di classe..

Venite vi aspettiamo a Padova Fiere…

fiera di padova auto e moto d'epoca

fiera di padova auto e moto d'epoca

Solar Clean in commercio pulitore di pannelli solari con antistatico

settembre 15, 2009
Solar cleaner è il prodotto più utilizzato dai professionisti per la pulizia dei pannelli fotovoltaici perchè la pulizia dei pannelli mantiene la resa degli stessi.

pulire pannelli solari fotovoltaici

pulire pannelli solari fotovoltaici

 

Ora in commercio il pulitore specifico  per i pannelli solari fotovoltaici , con ottimi risultati  per il mantenimento dell’irraggiamento  solare  ,  a beneficio del vostro Conto energia.

  1. Per informazioni chiamate la Ditta Fratelli Piccoli Snc di Marano Vicentino
  2. e-mail   info@piccolisnc.it
  3. Oppure info@ipannellisolari.com

 

Pannelli solari , pulire con Solar Cleaner risultati ottimali

settembre 10, 2009

foto sede enerco che ringraziamo per la disponibilità

foto sede Enerco impianti solari..che ringraziamo per la disponibilità

10-09-09_0918 prova cleaner

risultato a confronto

Thiene (vicenza) il 10.09.2009

La società VerdeStile di Thiene e la Fratelli Piccoli snc di Marano Vicentino , hanno migliorato il nuovo prodotto per pulire i pannelli fotovoltaici- solari , impianti solari fotovoltaici, pensiline solari .

Dopo altri severi Test il Solar Cleaner è stato ancora…migliorato , dando risultati ancora superiori del previsto .

La verifica fatta dai tecnici della Verdestile di Thiene ( società di vendita ed installazione di Pannelli solari e produttrice delle nuove pensiline solari con design Italiano VERDESTILE) , hanno verificato l’ottimo risultato su i pannelli trattati mesi fa con il nuovo prototipo di prodotto .

Il risultato è sotto agli occhi alla Enereco di Thiene , che  ha messo a disposizione i propri pannelli del magnifico impianto posto a vista sui propri  uffici  ,in cui  da mesi  si sono  effettuate le prove per capire la vera efficacia del Solar Cleaner.

A vista si vede che i pannelli trattati con il Solar Cleaner sono visibilmente molto più puliti dei pannelli  trattati con acqua demineralizzata ..

Il primo effetto e…. “ciò che è più importante”.. non si sono depositate polveri a grumi… dando la possibilità alle celle dei pannelli di ottenere l’ottimo irraggiamento solare e quindi mantenere  un buon effetto fotovoltaico.

“Ci sentiamo veramente soddisfatti di aver trovato questo prodotto per la vera pulizia e manutenzione dei pannelli fotovoltaici …e di consigliarlo a tutti per una prova “.. e quindi via alla commercializzazione  con campioni per la  prova cliente.

E’ evidente che la normale pulizia con l’acqua demineralizzata non ha ottenuto minimamente il risultato visto con il trattamento del Solar Cleaner .

A questo proposito pubblico queste foto … basta vedere per capire il risparmio che otterremmo su un impianto fotovoltaico di qualsiasi dimensione e considerare quanto a volte senza volerlo si perde in termini di remunerazione nella produzione di energia per basso irraggiamento.

Tra le cause :  agenti atmosferici , polveri sottili …..oltre che alle incrostazioni che si sedimentano nel pannello a causa delle piogge acide e fumi industriali.

Buon sole a tutti  Geom. Angelo Bevilacqua-  per info : info@ipannellisolari.com

10-09-09_0920 valigia tecnica

pannello pulito da 2 mesi

pannello pulito da 2 mesi

Cina Impianto fotovoltaico da 200 MW

agosto 27, 2009

Cina: via ai lavori per centrale fv da 200 MW
26 agosto 2009 – Avviati in Cina i lavori di costruzione della prima sezione della centrale fotovoltaica di Golmud (Qinghai) che, con una potenza di 200 MW, sarà a regime una delle più grandi centrali fotovoltaiche al mondo.
Il progetto è gestito dalla China Longyuan Electric Power, una consociata della China Guodian Corp. e prevede investimenti complessivi per 4 miliardi di yuan (410 milioni di euro) di cui 400 milioni di yuan destinati alla prima fase (20 MW di potenza) la cui entrata in servizio commerciale è prevista nel settembre 2010, con una produzione annuale di 36 milioni di kWh.
carta Cina GolmudL’area desertica intorno alla cittadina di Golmud è considerata tra le più adatte in Cina per la generazione solare, con una media di circa 3.300 ore l’anno di insolazione utile ai fini energetici. Lo scorso mese di maggio China Longyuan Power ha siglato un accordo con l’aministrazione comunale di Golmud per la realizzazione, entro il 2020, di una serie di centrali fotovoltaiche per una potenza complessiva di 1.000 MW. (Fonte: Apcom)